Shiatsu

 

Lo Shiatsu è una disciplina olistica autonoma che affonda le proprie radici nelle arti di guarigione del corpo orientali e più precisamente Cinesi già degli anni 2500-3000 a.c. La Medicina Cinese nasce quindi in un contesto culturale che prevede lo studio dell'essere umano anche da un punto di vista filosofico oltre che anatomico, dove la concezione di una struttura energetica dell'essere umano è la radice da cui lo Shiatsu nasce e si sviluppa. E' grazie ai monaci Buddisti che nel VII secolo la cultura Cinese approda in territorio Giapponese e mescolandosi con la tradizione del luogo dà vita a quella che nel 1955 viene riconosciuta dal Ministero della Sanità come disciplina ufficiale.

Il termine Shiatsu significa letteralmente pressione (atsu) con il dito (shi). Il trattamento consiste infatti in una serie di pressioni portate con la mano, il gomito ed il ginocchio, eseguite sul corpo del ricevente in maniera perpendicolare, mantenuta e costante.

 

 

Le pressioni sono agite sulla rete di meridiani, aree e punti che costituiscono la struttura energetica dell'essere umano. In questa struttura energetica scorre il Qi, principio base unitario di tutti i fenomeni naturali compreso l'essere umano. II Qi si manifesta e viene percepito sia come funzione che come forma.

Esso viene comunemente tradotto in italiano con il termine "energia". Potrebbe sembrare un concetto astratto ma se pensiamo per un attimo all'impianto elettrico di una casa ci può essere facile comprendere come il Qi si muove nel nostro corpo.

 

 

Quando abbiamo bisogno di accendere la luce noi premiamo l'interruttore e ciò che è visibile al nostro sguardo è la lampadina che si illumina, anche se guardassimo all'interno dei fili dell'impianto elettrico non sarebbe possibile vedere l'energia che passa e che permette ad una stanza di illuminarsi ma essa è comunque presente, permette che il forno cucini il cibo di cui ci nutriamo, permette che il frigorifero conservi quel cibo e così via...

Allo stesso modo il Qi permea il nostro corpo ed è alla base di ogni attività fisiologica e di tutte le reazioni metaboliche dell'organismo.

Lo Shiatsu quindi è rivolto a favorire il libero fluire e all' attività di armonizazione del Qì nell'essere umano unitariamente inteso, concorrendo alla prevenzione di condizioni energetiche disarmoniche o alla trasformazione delle  disarmonie già in atto.

Ciò significa creare le condizioni perché l'individuo possa armonizzare la sua natura interna a la sua relazione con l'ambiente esterno.

 

 

 

Il trattamento viene eseguito in un contesto tranquillo, il ricevente è vestito in maniera comoda con tessuti morbidi e preferibilmente naturali e resta steso sul materasso tradizionale Giapponese, il futon, mentre l'Operatore esegue pressioni unitamente a stiramenti ed altre manovre che servono a rilassare l'organismo e completare la seduta.

Tutti possono ricevere lo Shiatsu in genere, dall'infanzia alla vecchiaia ed anche in gravidanza, poiche la funzione di questa tecnica è di allentare le tensioni ed attivare quei naturali processi di autoguarigione del corpo.

Nella prima seduta attraverso un dialogo il professionista accerta comunque che non ci siano controindicazioni alla stessa.

 

Operatore Iscritto al Registro Operatori Shiatsu - professione disciplinata ai sensi della legge 14 gennaio 2013 n. 4"